Nexto

Social reload

È possibile costruire un “nuovo welfare”; che superi la logica dell’assistenzialismo e che si ponga come sistema per lo sviluppo di benessere. Vogliamo dimostrarlo dando voce e mettendo a sistema le tante esperienze di innovazione sociale che nascono dal basso e faticano a divenire “mainstream”. Partecipazione, bellezza, tecnologia, creazione di valore sembrano distanti dal tradizionale mondo del sociale. Vogliamo […]

È possibile costruire un “nuovo welfare”; che superi la logica dell’assistenzialismo e che si ponga come sistema per lo sviluppo di benessere. Vogliamo dimostrarlo dando voce e mettendo a sistema le tante esperienze di innovazione sociale che nascono dal basso e faticano a divenire “mainstream”.

Partecipazione, bellezza, tecnologia, creazione di valore sembrano distanti dal tradizionale mondo del sociale. Vogliamo dimostrare che può non essere così.

COSA ABBIAMO FATTO 

Il 1 aprile 2016 abbiamo lanciato Social Reload/1, aggregando i primi 3 progetti sul tema “partecipazione”: Hackability, Fa bene, Alloggiami; l’8 giugno si è tenuto a Palazzo Barolo il Social Reload/2 “bellezza e welfare” Ogni essere umano, indipendentemente dalla propria condizione, ha diritto alla bellezza. La bellezza di ciò che ci circonda (sia esso naturale o fatto dall’uomo) e non è un lusso, è un diritto umano. Le persone devono sentirsi responsabili di creare e conservare la bellezza, e devono essere messe nelle condizioni per farlo. Fare del bene e farlo bene: due aspetti da tenere insieme.

COSA FAREMO

7 ottobre: incontro pubblico “Social Reload/3– Tecnologia”

25 novembre: incontro pubblico “Social Reload/3 – Creazione di valore”

Partecipa anche tu al futuro di Torino, contatta:

Marco Riva: marco.rivagov@gmail.com